Websites providing free phone sex chat without credit cards or payments

E’ un reato navigare con i pc dopo aver inserito numeri telefonici dei cellulare sulla fascia f1 f12 se non criptati.

E’ reato trasferire file come file ber entro i pc perchè mandano in colo gli impianti elettrici. abbiamo la rete senza fili a casa alice adsl della telecom …

E’ stato denunciato a Palermo un tale che si agganciava al Wi Fi altrui per navigare e telefonare alla figlia lontana, a basso costo. E’ stato scoperto perché gli agenti l’hanno visto con le cuffie in una Panda. Che poi uno, pur sapendo, decida di rendere pubblico il proprio Wi Fi, OK, ma IMHO è maleducato attaccarsi a quello altrui quando non ve n’è indicazione (eg “.public” o altro esplicito nel SSID).

A parte la grossolana imprudenza (gli sarebbe bastato parlare con uno skype phone Wi Fi e nessuno l’avrebbe notato…), mi sembra che il caso sia un po’ troppo gonfiato. E’ curioso che sia definito in modo così stringente come reato una pratica ben diffusa: agganciarsi al Wi Fi altrui per usarne le risorse di banda è una “intercettazione”? In particolare, “per i reati di accesso abusivo a sistemi informatici e telematici e installazione di apparecchiature atte ad intercettare connessioni informatiche e telematiche”. Tanto più ridicolo che il tipo sia stato definito “hacker” A me pare ovvio che nessuno possa agganciarsi alla Wi Fi altrui senza permesso, almeno come buonsenso: tanto più che la cosa in Italia espone il proprietario del Wi Fi a conseguenze dal punto di vista legale (uno è responsabile di ciò che altri fanno mediante la propria connessione! Inoltre espone chi lo usa a tutta una serie di guai dal punto di vista della sicurezza (ho certamente un man in the middle! Replica è come la storia del povero disgraziato, 70enne, sorpreso a recuperare con delle pinzette 10 centesimi dalle cabine telecom e condannato a tre mesi di reclusione, che ha evitato solo grazie all’indulto Replica Salve a tutti.

In caso di installazione e fornitura di reti di comunicazione elettronica o offerta di servizi di comunicazione elettronica ad uso pubblico senza la relativa autorizzazione generale, il Ministero delle Comunicazioni commina, se il fatto non costituisce reato, una sanzione amministrativa pecuniaria -art.

98 del codice delle comunicazioni elettroniche- da euro 1.500,00 ad euro 250.000,00, da stabilirsi in equo rapporto alla gravità del fatto. Replica aspetta Aghost, tu hai ragione pero’ c’e’ pure un discorso di possibili conseguenze.

In caso di installazione e fornitura di reti di comunicazione elettronica o offerta di servizi di comunicazione elettronica ad uso pubblico in difformità a quanto dichiarato ai sensi dell’articolo 25, comma 4 del codice delle comunicazioni elettroniche, il Ministero commina una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3.000,00 ad euro 58.000,00. facciamo un paragone diverso: tu compri una macchina, me la presti e poi io ci vado in giro, nel mio girovagare supero i limiti di velocita’, passo col rosso, investo una persona, non la soccorro e scappo.

Senza contare fra l’altro tutta la parte normativa anti terrorismo. Riferimenti normativi: quello che mi pare rilevante però è la vecchia questione di condividere la connessione: sei mi compro 1 kg di arance, posso mettermi sulla panchina e condividerle con un mio amico. poi ti rendo la macchina e non ti dico niente di quello che ho fatto.

Ho acquistato un pc nuovo con la scheda wifi integrata. Naturalmente non pratico wardriving, non ho cercato alcuna rete, non uso il pc per più di 2 ore al giorno. Inoltre mi chiedo: è così forte il segnale emesso che mi cucinerà il cervello oppure il mio pc è così “ricettivo” da agganciarsi anche ad un filo di ragnatela? Replica Secondo me, comunque, il paragone con la violazione di domicilio non è appropriato perché non si tratta di entrare nel computer del vicino, ma di sfruttare il suo accesso (non protetto) ad uno spazio pubblico.

Sono tutti reati che finalmente si incomincia a perseguire. ma siccome c’e’ una rete senza fili non protetta da qualche nostro vicino(che non ha messo quindi la password ) (che preciso io non posso usarla perche’ non arrivano le onde in camera mia viene solo usata a scrocco dalle altre mie due coinquiline ..

e dopo, per vari problemi che ci sono stati tra di noi incomprensioni come in tutte le convivenze credo …. Replica scusate, ma la rete senza fili va protetta, visto che la legge non ammette ignoranza dovrebbero punire chi lascia la rete scoperta per poi beccare chi si intrufola.

se qualche testimone o una telecamera hanno rilevato la targa, e’ a te che chiedono conto dei danni che ho fatto io. ‘Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico’ “Chiunque abusivamente si introduce in un sistema informatico o telematico protetto da misure di sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo è punito con la reclusione …” Faccio notare il “protetto da misure di sicurezza”.

nel caso della condivisione di una connessione wi-fi, escludere la possibilità e definirla reato e’ estremo ed eccessivo, ma una qualche tutela ci deve essere. Non mi pare ci siano altre norme a riguardo, ma poi per come funziona la giustizia chissà come va a finire!

Leave a Reply

  1. how to block dating ads on yahoo mail 11-Sep-2017 23:30

    I don’t remember who actually won the rifle, but I know at one time it was on display at the Bottineau Courthouse.